Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti: proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'utilizzo dei cookie.

Per ulteriori informazioni consulta l'informativa. Per saperne di piu'

Approvo

SEGNALAZIONE AGGIORNAMENTO NORMATIVO DEL 13/09/2017

Sulla GU del 11/09 è stato pubblicato il DM del 2-08-17 “Indicazioni operative a carattere tecnico-scientifico, ai sensi dell'articolo 8 del decreto legislativo 15 febbraio 2016, n. 28”.


INDICAZIONI OPERATIVE A CARATTERE TECNICO-SCIENTIFICO, AI SENSI DELL'ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 15 FEBBRAIO 2016, N. 28.


Il testo fornisce indicazioni finalizzate a garantire l'applicazione uniforme e coerente del Dlgs 28/2016 sul territorio nazionale. Secondo quanto riportato sul sito di Ars edizioni la nuova norma mira a:

  • garantire l’integrazione e il coord. tra le diverse attività di controllo: esterno/interno;

  • valutare l’impatto organizzativo e gestionale derivante dall’attuazione del provvedimento;

  • implementare il coordinamento dei flussi informatici tra i vari soggetti operanti;

  • favorire un confronto tra i soggetti interessati per definire una semantica comune.

Le acque distribuite dalle reti, vanno suddivise in zone di fornitura diverse, dando priorità temporale al controllo delle zone di fornitura che servono un numero maggiore di persone. Analoga priorità, basata sul volume d'acqua, va data al controllo delle acque utilizzate nelle imprese alimentari o distribuite in contenitori oppure cisterne e non provenienti da rete idrica.

Il programma di controllo deve riguardare sia i controlli esterni che interni e deve contenere una serie di elementi:

  • a. i dati di misure di radioattività nelle acque e le altre informazioni utilizzate per le valutazioni preliminari;

  • b. le valutazioni preliminari e i relativi criteri utilizzati;

  • c. i piani di monitoraggio delle acque destinate al consumo umano sottoposte a controllo a seguito delle valutazioni preliminari;

  • d. la durata stabilita del periodo di non controllo per quelle acque destinate al consumo umano che, a seguito delle valutazioni preliminari, si decide di non sottoporre a controllo.


 


 Entrata in vigore: non specificata