Attuazione della Direttiva (UE) 2016/2284 del 14-12-2016, concernente la riduzione delle emissioni nazionali di determinati inquinanti atmosferici, che modifica la Direttiva 2003/35/ce e abroga la direttiva 2001/81/CE

Sulla Gazzetta Ufficiale del 02/07 è stato pubblicato il DLGS 81/2018 che adotta la direttiva 2016/2284 e, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria e salvaguardare la salute umana e l’ambiente, abroga il precedente decreto 171 del 2004 relativo ai limiti nazionali.

Con il testo si ridisegna lo scenario legislativo in materia di riduzione delle emissioni in particolar modo per le emissioni Biossido di Zolfo, Ossido di Azoto NOx, Composti Organici Volatili, ammoniaca NH3 e particolato.

Il nuovo decreto 81/2018, adotta come strumenti per il miglioramento della qualità dell’aria: impegni nazionali di riduzione delle emissioni di origine antropica (associate, cioè, ad attività umane); l’elaborazione, adozione e attuazione di programmi nazionali di controllo dell’inquinamento atmosferico; obblighi di monitoraggio delle emissioni, degli impatti dell’inquinamento atmosferico sugli ecosistemi e obblighi di comunicazione.

Entrata in vigore: 17/07/2018