fbpx
  • Header Checkup TARI Desktop
  • Header Checkup TARI Tablet
  • Header Checkup TARI Mobile

ATTIVITÀ INDUSTRIALI:
STOP AI RIFIUTI ASSIMILABILI?

VERIFICA LA TUA TARI!


Dal 1° gennaio 2021, con l’entrata in vigore del D.Lgs. 116/2020, i rifiuti delle attività industriali non sono più “assimilabili”.
La nuova definizione di rifiuto urbano esclude quelli prodotti da “attività industriali con capannoni di produzione”: se sei tra questi, ricalcola subito le aree soggette a TARI e ottieni una riduzione della tariffa.



Rifiuti urbani, speciali e "assimilabili"
Che cosa è cambiato? 

Il D.Lgs. 116/2020 ha introdotto la nuova definizione di rifiuto urbano, includendovi anche i rifiuti indifferenziati e da raccolta differenziata “simili per natura e composizione ai rifiuti domestici” elencati nel nuovo allegato L-quater, prodotti dalle attività “non domestiche” elencate nell’allegato L-quinquies.

APPROFONDISCI SUL BLOG

Chi deve prestare attenzione?

Le attività industriali che non rientrano nel nuovo allegato L-quinquies del D.Lgs. 152/06.

Cioè le “attività industriali con capannoni di produzione”: tutti i rifiuti di queste attività che fino al 31/12/2020 erano considerati “assimilabili”, sono ora diventati rifiuti speciali e non sono più soggetti a TARI.

Che cosa è necessario fare?

Con la nuova definizione, da un lato rientrano negli urbani rifiuti precedentemente classificati come speciali; dall’altro, rifiuti prima assimilabili tornano a essere speciali. Quindi è necessario:

  • Rimodulare l’area tassabile ai fini della TARI;
  • Riclassificare i rifiuti non più assimilati agli urbani.


CHECKUP-TARI
Riduci la TARI insieme a noi!

Pensiamo noi a verificare la possibile riduzione della tua tariffa:

  • Acquisiamo tutta la documentazione necessaria a presentare la nuova domanda di TARI;
  • Verifichiamo la documentazione e le possibili aree da scorporare;
  • Controlliamo la gestione pratica e amministrativa dei rifiuti di competenza delle aree da scorporare;
  • Gestiamo i rapporti con il Comune di competenza per la verifica dell’aggiornamento dei Regolamenti
  • Calcoliamo la possibile riduzione della tariffa
  • Ti consegniamo un report di sintesi con tutto il necessario per presentare la richiesta di riduzione della TARI che, ti ricordiamo, deve essere calcolata sulla base del Regolamento comunale vigente.

Tutto questo al prezzo promozionale di soli 950 euro iva esclusa.

Dalla promozione è escluso il supporto per l’eventuale elaborazione delle richieste di riduzione della tariffa. Qualora tu ne avessi bisogno dopo il CHECKUP-TARI, i nostri esperti saranno lieti di riservarti una quotazione di favore!

Fai subito un CHECKUP-TARI e riduci la tariffa.
Contatta i nostri esperti!

Richiedi informazioni

Ambiti di interesse: