fbpx
  • Header Ecomondo 2020 Desktop
  • Header Ecomondo 2020 Tablet
  • Header Ecomondo 2020 Mobile

Ecol Studio @ Ecomondo

The Green Technology Expo

Ecomondo è l'appuntamento di riferimento in Europa per l’innovazione industriale e tecnologica dell’economia circolare. Dall’ecodesign dei prodotti alla digitalizzazione, dal recupero e valorizzazione dei rifiuti all'efficientamento dei comparti produttivi, dalle bonifiche e riqualificazione dei siti contaminati alla rigenerazione delle aree a rischio idrologico.

Ecol Studio sarà presente con le ultime novità in tema Ambiente e Qualità del Prodotto.

3-6 novembre 2020

AVVISO IMPORTANTE:
In seguito al DPCM 24 ottobre 2020,
la fiera si terrà esclusivamente in formato digitale

Insieme in fiera e online,
segui i nostri eventi a Ecomondo 2020!

  • AGENDA

    Scorri il programma giornaliero e salva il link di accesso alla virtual room di Microsoft Teams per partecipare agli Approfondimenti di tuo interesse: https://bit.ly/2IwHdwi.

    Le date e gli orari degli eventi potrebbero subire variazioni. Tieni d'occhio il programma!

  • PANORAMICA

    Scorri il programma giornaliero e salva il link di accesso alla virtual room di Microsoft Teams per partecipare agli Approfondimenti di tuo interesse: https://bit.ly/2IwHdwi.

    Le date e gli orari degli eventi potrebbero subire variazioni. Tieni d'occhio il programma!

  • MAR 3-11

    12:00-12:30, live @ Microsoft Teams: Le emissioni odorigene
    16:00-16:30, live @ Microsoft Teams: Lo Stress Test Rifiuti

    Link di accesso alla virtual room Microsoft Teams: https://bit.ly/2IwHdwi.

  • MER 4-11

    12:00-12:30, live @ Microsoft Teams: Riciclabile e compostabile
    15:00-15:30, live @ Microsoft Teams: Demo software EHS REVO
    16:30-17:00, live @ Microsoft Teams: Rifiuti: le novità del D.Lgs. 116/2020

    Link di accesso alla virtual room Microsoft Teams: https://bit.ly/2IwHdwi.

  • GIO 5-11

    11:00-11:30, live @ Microsoft Teams: Rifiuti: le novità del D.Lgs. 116/2020
    12:00-12:30, live @ Microsoft Teams: Lo Stress Test Rifiuti
    15:00-15:30, live @ Microsoft Teams: Demo software EHS REVO
    16:00-16:30, live @ Microsoft Teams: Riciclabile e compostabile
    16:30-17:00, live @ Microsoft Teams: Verifiche SME
    17:00-17:30, live @ Microsoft Teams: Le emissioni odorigene

    Link di accesso alla virtual room Microsoft Teams: https://bit.ly/2IwHdwi.

  • VEN 6-11

    11:00-11:30, live @ Microsoft Teams: Packaging e biorifiuti
    12:00-12:30, live @ Microsoft Teams: Verifiche SME
    16:00-16:30, live @ Microsoft Teams: Lo Stress Test Rifiuti
    17:00-17:30, live @ Microsoft Teams: Packaging e biorifiuti

    Link di accesso alla virtual room Microsoft Teams: https://bit.ly/2IwHdwi.


I nostri interventi a Ecomondo 2020

Nuove opzioni gestionali e strumenti di valutazione per accelerare l'economia circolare

Mercoledì 4 novembre, 9:30-18:00

Il nostro esperto Paolo Peruzzi, Direttore del Mercato Cartario Ecol Studio, interviene in apertura alla sessione pomeridiana con uno speech dal titolo:

Il "ciclo del riciclo" in cartiera: come monitorare la qualità degli input

Il settore cartario è precursore dell’economia circolare. Fra tutti i comparti industriali è, infatti, tra i primi ad essersi adoperato per ottimizzare l’uso di risorse e materiali, riducendo gli scarti e reimpiegando nei propri cicli produttivi le materie prime seconde generate dai rifiuti di carta e cartone. La raccolta della carta e del cartone da riciclare, sia dai cicli produttivi industriali sia dal consumatore finale, rappresenta infatti un elemento chiave nella sostenibilità ambientale, sociale ed economica dell’industria cartaria italiana.

Tuttavia, ancora persistono vincoli normativi e ostacoli culturali che rendono sempre meno facile la gestione dei rifiuti prodotti, in particolare, dal “ciclo del riciclo”; inoltre, oggi la cartiera non è esente da problematiche riscontrabili anche nella fase di approvvigionamento della carta da riciclare.

Margini interpretativi connessi al mancato allineamento fra Leggi e Norme tecniche e l’assenza di un decreto end of waste per i rifiuti di carta e cartone espongono a grossi rischi in fase di controlli o di attività ispettive. Per assurdo, può diventare un problema anche l’evoluzione tecnologica sui controlli della carta da riciclare in ingresso alla cartiera, quale ad esempio l’inserimento di fiber tester, perché visti come discriminanti la natura del materiale acquistato. Per accelerare la transizione a un’economia pienamente circolare, il comparto deve, da un lato, “difendersi” continuando a spiegare i propri processi, il gergo cartario e definendo in modo ancor più chiaro e univoco il campo di applicazione e le definizioni all’interno delle Norme tecniche applicabili. Dall’altro, sono necessari ulteriori sforzi per definire procedure di approvvigionamento e di controllo “qualità” chiare e condivise e strumenti efficaci per la formazione del personale coinvolto nella catena di approvvigionamento. In mancanza di normative chiare, solo la condivisione di un “approccio settoriale” e la consapevolezza degli attori in gioco possono ridurre rischi connessi alla gestione della carta da riciclare.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Conferenza Nazionale sul Compostaggio e la Digestione Anaerobica, XII Edizione - Sessione Tecnica

Mercoledì 4 novembre, 14:00-18:00

Il nostro esperto Nicola Guazzelli, Referente Laboratorio Sostenibilità e R&D Ecol Studio, contribuisce con un poster dal titolo:

Packaging e biorifiuti: come garantire la compostabilità di imballaggi a prevalenza cellulosica

I biorifiuti rappresentano il 34% dei rifiuti urbani prodotti in Europa: ogni anno, 86 milioni di tonnellate di materiale organico diventano rifiuto. Secondo il Rapporto 4/2020 dell’Agenzia Europea per l’Ambiente, di questi, a oggi soltanto il 17% viene recuperato con successo; incrementare la circolarità della filiera è dunque un imperativo al quale non possiamo sottrarci, soprattutto a fronte di un consistente aumento di questo genere di rifiuti.

Le direttive contro la plastica monouso, da un lato, l’opinione pubblica e campagne mediatiche anche aggressive, dall’altro, stanno infatti orientando il mercato del packaging verso soluzioni eco-compatibili. Si ricorre con sempre maggior frequenza a materiali compostabili e, tra questi, si fa ampio uso di materiali a prevalenza cellulosica, incrementando, quindi, la produzione dei relativi rifiuti.

Il compostaggio è, a oggi, la destinazione più frequente dei biorifiuti, seguita dalla digestione anaerobica. Trasformare i biorifiuti in compost di qualità permette di reimpiegarli circolarmente in agricoltura e nel florovivaismo. Per garantire questa modalità di recupero, è tuttavia necessario formare una più matura consapevolezza e conoscenza nei consumatori, comunicando in modo chiaro e inequivocabile le caratteristiche del packaging destinato a questa modalità di recupero. Etichette e certificazioni, ottenute previa verifica dei requisiti per la compostabilità attraverso metodi analitici standardizzati, sono lo strumento più efficace per raggiungere questo obiettivo. Determinare e valutare l’idoneità di tali materiali ai processi di compostaggio industriale, oltre a garantirne un reimpiego in sicurezza a fine vita, rappresenta anche un’importante opportunità per valorizzare prodotti e brand, testimoniando l’impegno concreto delle imprese in direzione di una maggiore sostenibilità ambientale.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO


Altri servizi in evidenza

Sicurezza in azienda?
Facile con REVO!

Il software Ecol Studio nativo mobile, agile, intuitivo ed efficace che “R’Evolutionerà” il tuo modo di gestire il lavoro.
Tutto sotto controllo con REVO!

REVO è una piattaforma gestionale modulare progettata per gestire tutti gli aspetti di Salute, Sicurezza e Ambiente.

REVO, unico nel suo genere perché mobile native, sempre disponibile anche offline, è l’efficienza a portata di mano per il monitoraggio delle scadenze legislative, la gestione dei piani di azione e la valutazione del rischio. Grazie ai tanti moduli operativi, REVO è il sogno di tutti gli HSE Manager per gestire ogni rischio e risparmiare tempo!

SCOPRI REVO

Rifiuti in azienda?
Previeni rischi e sanzioni
con lo Stress Test Rifiuti!

Lo Stress Test Rifiuti Ecol Studio è un potente strumento che mette al sicuro le aziende, gli amministratori e i loro business.

Stress Test Rifiuti applica il metodo Ecol Studio nella gestione dei rifiuti, seguendo una linea guida ottimizzata negli anni, che tiene conto di tutti gli adempimenti necessari, degli sviluppi normativi specifici e delle strutture organizzative, permettendo ai propri consulenti in modo semplice e veloce di: verificare la conformità alle leggi della gestione del cliente; capire la stabilità del processo di smaltimento dei rifiuti; individuare il tenore di consolidamento organizzativo; definire l’ordine di robustezza dell’intero sistema; rilasciare un livello di rischio oggettivo.

SCOPRI LO STRESS TEST RIFIUTI


Richiedi informazioni

Ambiti di interesse: