fbpx
  • Header

Laboratorio Emissioni Odorigene

Campionamento e analisi olfattive:

  • Analisi Olfattometriche
  • Analisi di speciazione GC/MS
  • Odour Field Inspection
  • Modelli di dispersione
  • Studio delle componenti odorigene mediante GC/O
  • Sistema di monitoraggio dell’impatto olfattivo – TOM
  • Misurazione dell’odore con l’Intrumental Odour Monitoring System)
  • Mitigazione degli odori

NORMATIVE DI RIFERIMENTO:

  • UNI EN 13725:2022 
  • UNI EN 16841-1:2017 – Parte 1
  • UNI EN 16841-2:2017 – Parte 2

STRUMENTAZIONI:

Per l'esecuzione delle analisi olfattometriche, ci avvaliamo della collaborazione di rinovalutatori esperti, selezionati secondo quanto previsto dalla norma UNI EN 13725:2022, ed utilizziamo due strumenti d'avanguardia: l'olfattometro SS600 a sei postazioni, che opera in modalità scelta binaria forzata ed il più recente olfattometro LEO (Light Evolution Olfactometer) a quattro postazioni, che opera in modalità sì/no.

ALCUNI DEI NOSTRI SERVIZI DISTINTIVI

Analisi GC-O-MS

La caratterizzazione chimica delle emissioni e immissioni odorigene richiede una strumentazione sofisticata, in grado di garantire una sensibilità elevata, tale da rilevare la presenza in tracce di sostanze osmogene a bassissima soglia di percezione olfattiva (odour threshold, OT).

Il campione di aria viene trasferito su fiala adsorbente e analizzato mediante un sistema GC/MS dotato di desorbitore termico, in accordo ai metodi EPA TO-15 e TO-17. Di routine in ogni campione si ricercano più di centocinquanta analiti di interesse odorigeno, appartenenti alle classi chimiche più diverse con un ampio spettro di soglie di percezione olfattiva. Questa tecnica è impiegata anche per individuare i traccianti chimici caratteristici delle emissioni, che sono poi ricercati nei campioni di aria ambiente (immissioni) per identificare le sorgenti responsabili dell’impatto olfattivo sul territorio circostante.

L’abbinamento dell’olfattometria alla gascromatografia (GC/O) permette di individuare le sostanze più importanti dal punto di vista della percezione olfattiva presenti nel campione e può essere applicata sia alle emissioni ambientali che a prodotti industriali, alimentari ed aromi.

La tecnica GC/O impiega un sistema GC/MS modificato con una porta “sniffer”, attraverso la quale passa l’eluato della colonna cromatografica, opportunamente umidificato e raffreddato, e raggiunge il naso dell’operatore: questi annusa le sostanze separate dal sistema GC/MS e fornisce una risposta sensoriale, in termini di presenza e qualità di un odore. Quando sente un odore, l’operatore aziona un joystick che genera un segnale sul tracciato analitico e pronuncia il descrittore dell’odore nel microfono: si genera così l’olfattogramma, una sequenza di picchi squadrati che riportano la qualità di ogni odore percepito; una volta sovrapposto l’olfattogramma al cromatogramma, l’analista può procedere all’identificazione delle molecole odorigene mediante ricerca nella biblioteca spettri di massa del sistema.

Olfattometria

Il test di concentrazione degli odori si basa sull'analisi olfattometrica secondo la norma UNI EN 13725: 2022: "Qualità dell'aria - Determinazione della concentrazione di odore mediante olfattometria dinamica". La presente norma europea (EN) definisce un metodo per la determinazione oggettiva della concentrazione di odore di un campione gassoso mediante olfattometria dinamica con valutatori umani e del tasso di emissione di odori emanati da sorgenti puntuali, sorgenti areali con flusso verso l'esterno e sorgenti areali senza flusso verso l'esterno. L'applicazione principale è quella di fornire una base comune per la valutazione delle emissioni di odori negli Stati membri dell'Unione Europea.

l nostro laboratorio di odorimetria accreditato presso il Centro Tecnologico di Pavia è conforme ai severi requisiti di qualità della norma EN 13725 per l'olfattometria dinamica: strategie di campionamento, conservazione dei campioni, selezione, screening e formazione dei valutatori di odori (odour panel), test e determinazione delle concentrazioni di odori.

Per l'esecuzione delle analisi olfattometriche, ci avvaliamo della collaborazione di un gruppo di rinovalutatori esperti, selezionati secondo quanto previsto dalla norma UNI EN 13725 e di due strumenti d'avanguardia: l'olfattometro SS600 a sei postazioni, che opera in modalità scelta binaria forzata, e il più recente olfattometro LEO (Light Evolution Olfactometer) a quattro postazioni, che opera in modalità sì/no.

Inoltre, il laboratorio fornisce misurazioni del tono edonico (misurazione del livello di piacere o dispiacere) e dell'intensità dell'odore secondo la norma VDI 3882 (standard internazionale per la determinazione dell'intensità dell'odore e del tono edonico). Tutti i campioni testati dal panel degli odori vengono prima analizzati con la gascromatografia-spettrometria di massa (GC-MS) per escludere la presenza di composti tossici o irritanti che potrebbero danneggiare i valutatori degli odori.

Contatta il nostro Laboratorio sulle Emissioni odorigene

Campionatori e tenici di laboratorio qualificati sono a tua disposizione!
Scrivici attraverso questo form:
insieme, troveremo le migliori soluzioni per le tue esigenze.

Richiedi informazioni

Ambiti di interesse: