fbpx
Header
Sostanze-pericolose-AEE_BN.jpg

AGGIORNAMENTO DEL 15/09/2020

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n° 228, del 14 settembre 2020, due decreti in merito alla restrizione di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche:

  • DM 19 maggio 2020 Attuazione delle direttive delegate della Commissione europea (UE) 2019/1845 ed (UE) 2019/1846, di modifica del D.Lgs. 4 marzo 2014, n° 27, sulla restrizione di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • DM 5 agosto 2020 Attuazione delle direttive delegate della Commissione europea (UE) 2020/360, (UE) 2020/361, (UE) 2020/364, (UE) 2020/365 e (UE) 2020/366, di modifica del D.Lgs. 4 marzo 2014, n° 27, sulla restrizione di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

I testi modificano il D.Lgs. 27/2014 all’allegato III e l’allegato IV. Riguardano Piombo, Cromo esavalente, Cadmio, e Bis(2-etilesil)ftalato.

Decreto_semplificazione_innovazione_green_BN.jpg

AGGIORNAMENTO DEL 15/09/2020

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n° 228, la legge 11 settembre 2020, n° 120, di conversione del DL 76/2020 Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale. 

Evidenziamo alcuni punti:

  • Semplificazione in tema di appalti;
  • Semplificazioni procedurali: accelerazione per le conferenze dei servizi, disincentivi alla introduzione di nuovi oneri regolatori, semplificazione dei procedimenti e modulistica standardizzata;
  • Semplificazioni in materia di attività di impresa, ambiente e green economy (titolo IV). In particolare, segnaliamo gli articoli:
    • Art. 40-ter Semplificazioni per le attività di recupero dei materiali metallici;
    • Art.50 Razionalizzazione delle procedure di VIA;
    • Art.50-bis Accelerazione dei processi amministrativi;
    • Art.51 Semplificazioni in materia di VIA per interventi di incremento della sicurezza di infrastrutture;
    • Art.52 Semplificazione delle procedure per interventi nei siti oggetto di bonifica;
    • Art.53 Semplificazione delle procedure nei siti di interesse nazionale;
    • Art.54 semplificazione in materia di dissesto Idrogeologico;
    • Art.55 Semplificazione in materia di zone economiche ambientali;
    • Art.55-bis Semplificazioni per interventi su impianti sportivi;
    • Art.56 Disposizioni di semplificazione in materia di interventi su progetti o impianti alimentati da fonti di energia rinnovabile;
    • Art.62 Semplificazione dei procedimenti per adeguamento di impianti di produzione e accumulo di energia;
    • Art.63-bis Semplificazione per la gestione dei rifiuti sanitari.

Il testo, così come convertito è in vigore da oggi, 15 settembre 2020, giorno successivo la pubblicazione.

Decreto-discariche-economia-circolare-BN.jpg

AGGIORNAMENTO DEL 15/09/2020

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di lunedì 14 settembre 2020, Serie Generale n° 228, l’ultimo dei quattro decreti di recepimento delle direttive UE del Pacchetto Economia Circolare: D.Lgs. 3 settembre 2020, n° 121 Attuazione della direttiva (UE) 2018/850, che modifica la direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti.

 Il testo, composto da tre articoli e otto allegati, entra in vigore il 29 settembre 2020, e modifica il D.Lgs. 36/2003.

Secondo l’articolo 2, disposizioni transitorie, i limiti previsti dalla tabella 5, nota lettera a), dell'articolo 6 del decreto ministeriale 27/09/2010 (che sarà abrogato dall’entrata in vigore di questo testo) continuano ad applicarsi fino al 1° gennaio 2024. Segnaliamo, inoltre, che le disposizioni di cui all'articolo 1, lettere i), n) e o), si applicano alle discariche di nuova realizzazione, nonché alla realizzazione di nuovi lotti delle discariche esistenti le cui domande di autorizzazione siano state presentate dopo la data dell'entrata in vigore del presente decreto.

Pacchetto_economia_circolare-BN.jpg

AGGIORNAMENTO DEL 14/09/2020

Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale tre dei quattro nuovi decreti legislativi in recepimento delle direttive europee del “Pacchetto Economia Circolare”.
I testi sono:

  • D.Lgs. 116/2020 - Attuazione della direttiva 2018/851 che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti e attuazione della direttiva 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio. Modificato D.Lgs. 152/2006 Parte IV, DM 08/04/2008. All’articolo 6 sono definite le disposizioni finali, secondo cui, tra l’altro, le disposizioni degli articoli 183, c.1, lettera b-ter) e 184, c. 2 e agli allegati L-quater e L-quinquies, introdotti, si applicano a partire dal 1° gennaio 2021. Pubblicato venerdì 11 ed in vigore da 26/09 prossimo;
  • D.Lgs. 118/2020 - Attuazione degli articoli 2 e 3 della direttiva 2018/849, che modificano le direttive 2006/66/CE relative a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori e 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.
    Apporta modifiche al D.Lgs. 49/2014 e al D.Lgs. 188/2008;
  • D.Lgs. 119/2020 - Attuazione dell'articolo 1 della direttiva 2018/849, che modifica la direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso.
    Apporta modifiche al D.Lgs. 209/2003: i titolari dei centri di raccolta si adeguano alla disposizione di cui all'Allegato I, punto 2.1, lettera f-bis), introdotta dal presente decreto, entro il 31 dicembre 2020.

Questi ultimi due, pubblicati il 12 settembre, entrano in vigore dal 27 settembre 2020.

DPCM-14-07-20_1.png

AGGIORNAMENTO dell’8/9/2020

Pubblicato il nuovo DPCM 07/09/2020 (Ulteriori disposizioni attuative del DL 19/2020, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, e del DL 33/2020, recante ulteriore misuri urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19) riportante la proroga delle misure di contenimento del Covid-19. Con il testo vengono prorogate le disposizioni, già definite dal testo di agosto 2020, al 7 ottobre prossimo, viene prorogata anche la disciplina per gli spostamenti da/per l’estero.

Confermate anche le ordinanze del Ministero della Salute del 12 e 16 agosto 2020, per cui restano obbligatori i tamponi a tutti coloro che hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna.

Con il testo non vengono introdotte nuove riaperture, la risalita dei contagi impone prudenza, ma nemmeno sono previste nuove restrizioni.
L’utilizzo della mascherina resta obbligatorio nei luoghi chiusi e in quelli aperti quando non può essere garantita la distanza di un metro tra le persone. Restano esclusi dall’utilizzo obbligatorio della mascherina disabili e bambini sotto i 6 anni.

Con il nuovo DPCM sono stati modificati tre allegati al DPCM di agosto:

  • Allegato 20: Spostamenti da e per l’estero,
  • Allegato 15: Linee guida per l'informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del COVID-19 in materia di trasporto pubblico
  • Allegato 16: Linee guida per il trasporto scolastico dedicato

Due gli allegati aggiunti:

  • Allegato 21: Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di sars-cov-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell'infanzia
  • Allegato 22: Protocollo per la gestione di casi confermati e sospetti di covid-19 nelle aule universitarie

Entrata in vigore: 8/9/2020