Header

EMISSIONI NELL'ATMOSFERA DI INQUINANTI ORIGINATI DA IMPIANTI DI COMBUSTIONE MEDI: ATTUATA DIRETTIVA UE

SEGNALAZIONE AGGIORNAMENTO NORMATIVO DEL 19/12/2017

Sulla Gazzetta Ufficiale del 16/12/2017 è stato pubblicato il DLgs 183. Il testo di Attuazione della Direttiva 2015/2193, del 2015, relativa alla limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti originati da impianti di combustione medi, nonchè per il riordino del quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni nell'atmosfera, ai sensi dell'articolo 17 della legge 12/08/16, n. 170


ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA (UE) 2015/2193 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, DEL 25 NOVEMBRE 2015, RELATIVA ALLA LIMITAZIONE DELLE EMISSIONI NELL'ATMOSFERA DI TALUNI INQUINANTI ORIGINATI DA IMPIANTI DI COMBUSTIONE MEDI, NONCHE' PER IL RIORDINO


Attua nell’ordinamento italiano la Direttiva 2015/2193 e apporta modifiche al testo unico Ambientale modificando la Parte V del testo e gli allegati relativi. Viene definito una nuova disciplina per le emissioni di impianti medi, con potenza compresa tra 1 e 50 MW e ridisegnate le regole autorizzatorie per gli stabilimenti che producono emissioni in atmosfera.
Il testo entra in vigore domani 19 dicembre, ma al prevede un periodo transitorio all’articolo 5 riporta: Nel caso in cui, a seguito dell'entrata in vigore del presente decreto, uno o più impianti o attività ricompresi in autorizzazioni generali risultino soggetti al divieto previsto all'art 272, comma 4, del Dlgs 152/2016, il gestore deve presentare all'autorità competente, entro tre anni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, una domanda di autorizzazione ai sensi dell'art269 del citato Dlgs n.152/2006. In caso di mancata presentazione, lo stabilimento si considera in esercizio senza autorizzazione.



 Entrata in vigore: 19/12/2017