Header

RIFIUTI, SOTTOPRODOTTO CIRCOLARE ESPLICATIVA DEL MINISTERO

SEGNALAZIONE AGGIORNAMENTO NORMATIVO DEL 05/06/2017

Sul sito del Ministero dell’Ambiente è stata pubblicata la Circolare n.7619 Circolare esplicativa per l’applicazione del DM13-10-2016, n.264. L’obiettivo è quello di fornire una serie di chiarimenti in moda da rendere uniforme l’applicazione del provvedimento del 2016 con il quale sono stati adottati Criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti.






RIFIUTI, SOTTOPRODOTTO CIRCOLARE ESPLICATIVA PER L’APPLICAZIONE DEL DECRETO MINISTERIALE 13 OTTOBRE 2016, N. 264

Estratto dell’approfondimento di ARS edizioni:
Tale norma non innova in alcun modo la disciplina sostanziale generale del settore. Infatti se un residuo deve essere considerato sottoprodotto o meno dipende esclusivamente dalla sussistenza delle condizioni di legge stabilite dall’art.184 bis del D.Lgs 152/2006 … Il decreto, inoltre, non contiene né un elenco di materiali qualificabili alla stregua di sottoprodotti, né un elenco di trattamenti ammessi sui medesimi in quanto senz’altro costituenti normale pratica industriale, dovendo comunque essere rimessa la valutazione del rispetto dei criteri indicati ad una analisi caso per caso.
SEGUIRANNO ALTRI AGGIORNAMENTI NEI PROSSIMIO GIORNI


 Entrata in vigore: non specificata