fbpx
Header

Materiali a contatto con alimenti – Modificato il DM 21 marzo 1973

AGGIORNAMENTO DEL 10/04/2019

Sulla Gazzetta ufficiale di ieri, 9 aprile 2019, è stato pubblicato un aggiornamento del decreto cardine della disciplina igienica degli imballaggi, dei recipienti e degli utensili destinati al contatto con gli alimenti.

 

Il DM 21 marzo 1973 disciplina tutti gli aspetti della produzione e dell’impiego di MOCA nell’ottica di prevenire e ridurre i possibili rischi di contaminazione degli alimenti e delle bevande destinate al contatto con essi. La norma ha subito centinaia di modifiche, adeguandosi di volta in volta al progresso scientifico, all’evoluzione del mercato e alle innovazioni tecnologiche.

 

Con la modifica in oggetto si aggiunge la sostanza N,N,N',N'-tetrachis (2-idrossipropil)-adipammide all’allegato II Elenco delle sostanza autorizzate per la preparazione di oggetti destinati al contatto con alimenti, nella sezione Materie plastiche, parte A – Resine.

Con queste condizioni, limitazioni e tolleranze d'impiego: per la produzione di dispersioni polimeriche di poliolefine funzionalizzate con gruppi acrilici e/o anidridi, utilizzate come rivestimenti su metalli,  alla percentuale di impiego massima del 6% rispetto al peso  secco della dispersione. Per tutti i tipi di alimenti, in condizioni di contatto di sterilizzazione e/o pastorizzazione seguite da conservazione prolungata a temperatura ambiente o inferiore.

 

 Contattaci per richiedere maggiori informazioniclicca qui 

Scopri di più nell’area Aggiornamento Normativo