fbpx
Header

Sentenza di Cassazione su Codici a Specchio e Pericolosità Rifiuti

AGGIORNAMENTO DEL 28/11/2019

La Corte di Cassazione Italiana, con la sentenza n. 42788/2019, recepisce le indicazioni di marzo della Corte Europea in tema di Rifiuti Codici a Specchio e Pericolosità. 

Con la sentenza si pone l’attenzione su due aspetti importanti in caso di composizione di rifiuto non immediatamente nota.

Le analisi chimiche e le prove di laboratorio devono essere condotte ricercando non tutte le sostanze pericolose, ma bensì quelle che possono ragionevolmente trovarsi  in considerazione del processo produttivo.

La raccolta informazioni, necessarie al produttore o al detentore del rifiuto  per attribuire correttamente il codice appropriato, devono essere effettuate secondo quanto riportato nella sentenza della Corte UE  del 28/03/219.

 

Maggiori approfondimenti nel nostro BLOG

 

Testo ed approfondimenti nella pagina Aggiornamento normativo di MyEcol