fbpx
Header

Decreto Cura Italia - Proroghe scadenze ambientali

AGGIORNAMENTO DEL 27/3/2020

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge 18/2020, cosiddetto decreto Cura Italia, sono state prorogate alcune scadenze ambientali per questo periodo.

Si segnala in particolare quanto stabilito dagli articoli 103 sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza e 113 Rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti.

Con questi due articoli si prevede

  • 103 - La validità fino al 15 giugno 2020 di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020.
  • 113 - Lo spostamento al 30 giugno 2020 di:
    • Presentazione del modello unico ambientale MUD;
    • Versamento del diritto annuale all’albo gestori ambientali;
    • Comunicazione annuale della quantità di RAEE da parte dei titolari di impianti di trattamento;
    • Comunicazione annuale da parte dei produttori dei dati relativi a quanto immesso sul mercato;
    • Trasmissione annuale dei dati su raccolta e riciclaggio dei rifiuti per quanto riguarda i centri di coordinamento.

Di particolare interesse si segnala anche quanto disposto dall’Art. 104 secondo cui viene prorogata fino al 31 agosto 2020 la validità, dei documenti di riconoscimento scaduti o in scadenza successivamente alla data del 17/03/2020, entrata in vigore del Decreto Legge, questa proroga non è valida ai fini dell’espatrio.

 Ulteriori segnalazioni, come le nuove disposizioni relative alle AIA, le segnaleremo tempestivamente sui nostri canali: il web site nella home page sezione aggiornamenti normati e sui nostri social.

Il resoconto completò sarà poi inserito nella News Better AMBIENTE di aprile