fbpx
Header

Covid-19. Pubblicata la Circolare del Ministero della Salute n° 14195/2020

AGGIORNAMENTO DEL 4/5/2020

Pubblicata la circolare n° 14195/2020 del Ministero della Salute: sottolinea l’importanza del ruolo del Medico Competente a supporto del Datore di lavoro nell’attuazione delle misure di prevenzione e protezione del Protocollo Anti-Contagio per i luoghi di lavoro, anche la Collaborazione come le altre figure quali RSPP e RLS.
Tra le attività ricomprese nella sorveglianza sanitaria dovranno essere privilegiate le visite che possano rivestire carattere di urgenza:

  • La visita medica preventiva, anche in fase preassuntiva;
  • La visita medica su richiesta del lavoratore;
  • La visita medica in occasione del cambio di mansione;
  • La visita medica precedente alla ripresa del lavoro dopo assenza per malattia superiore a 60 giorni continuativi.

Per quanto concerne la visita medica in occasione del cambio della mansione (art. 41, c.1 lett. d) il medico competente valuterà l'eventuale urgenza ed indifferibilità tenendo conto sia dello stato di salute del lavoratore all'epoca dell'ultima visita effettuata, sia - sulla base della valutazione dei rischi - dell'entità e tipologia dei rischi presenti nella futura mansione.
In linea generale, possono essere differibili, previa valutazione del medico stesso, in epoca successiva al 31 luglio 2020:

  • La visita medica periodica, (art. 41, c. lett. b)
  • La visita medica alla cessazione del rapporto di lavoro, nei casi previsti dalla normativa vigente (art. 41, c. 1 lett. e)

Entrata in vigore: non specificata.