fbpx
Header

Covid-19 Fase 2 - Consiglio dei Ministri: Indicazioni per spostamenti e attività economiche

AGGIORNAMENTO DEL 16/5/2020

Nel Consiglio dei Ministri di ieri, 15 maggio, è stato approvato un decreto legge che definisce il quadro normativo nazionale per la fase 2, con appositi ulteriori decreti ed ordinanza potranno essere disciplinati spostamenti e modalità di svolgimento delle attività economiche, produttive e sociali. 

Spostamenti - A partire dal 18 maggio 2020, gli spostamenti delle persone all’interno del territorio della stessa regione non saranno soggetti ad alcuna limitazione. Per specifiche aree, con particolare aggravamento della situazione, potranno essere adottare misure limitative.

Fino al 2 giugno 2020 restano vietati gli spostamenti in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova.
A decorrere dal 3 giugno 2020, gli spostamenti tra regioni diverse potranno essere limitati solo con provvedimenti statali.

 

Attività economiche - A partire dal 18 maggio, le attività economiche, produttive e sociali devono svolgersi nel rispetto dei contenuti di protocolli o linee guida adottati dalle regioni nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali. In assenza di quelli regionali trovano applicazione i protocolli o le linee guida adottati a livello nazionale.
In relazione all’andamento della situazione epidemiologica sul territorio, la singola regione, può introdurre misure derogatorie, ampliative o restrittive, rispetto a quelle disposte a livello statale.

Il mancato rispetto dei contenuti dei protocolli o delle linee guida che non assicuri adeguati livelli di protezione, determina la sospensione dell’attività economica o produttiva fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Si attende la pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale.