fbpx
Header
Acque_consumo_umano-BN.jpg

Qualità delle acque per il consumo umano: pubblicata la posizione 410/2020 del Consiglio UE

AGGIORNAMENTO DELL'1/12/2020

Il Consiglio UE ha pubblicato la posizione 410/2020 in merito alla adozione di una nuova direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano

Ai fini dell’osservanza dei requisiti minimi previsti dalla presente direttiva le acque destinate al consumo umano sono salubri e pulite se soddisfano tutte le seguenti condizioni:

  1. Tali acque non contengono microrganismi e parassiti, né altre sostanze, in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute umana;
  2. Tali acque soddisfano i requisiti minimi di cui all’allegato I, parti A, B e D;
  3. Gli Stati membri hanno adottato ogni altra misura necessaria per soddisfare gli articoli da 5 a 14.

Questi articoli, da 5 a 14, definiranno:

  • Gli standard qualitativi;
  • I punti in cui i valori devono essere rispettati;
  • Il nuovo Approccio alla sicurezza dell’acqua basato sul rischio;
  • La gestione del sistema di fornitura;
  • I sistemi di distribuzione domestici;
  • I Requisiti minimi di igiene per i materiali che entrano a contatto con le acque destinate al consumo umano;
  • Requisiti minimi per i prodotti chimici per il trattamento e il materiale filtrante;
  • Il monitoraggio;
  • Le limitazioni.

Le modifiche abrogheranno la direttiva 98/83/CE, come modificata dagli atti indicati nell’allegato VI, parte A.