fbpx
Header
Qualita-del-prodotto-moca-alluminio-acciaio.jpg

Dettagli della notifica: DRAFT – Regolamento recante aggiornamento del decreto del Ministro della Sanità 21 marzo 1973

AGGIORNAMENTO DEL 4/8/2021

Regolamento recante aggiornamento al decreto del Ministro della Sanità 21 marzo 1973, concernente la “Disciplina igienica degli imballaggi, recipienti, utensili destinati a venire a contatto con le sostanze alimentari o con sostanze d’uso personale”, limitatamente agli acciai inossidabili.

Il draft è stato notificato alla Commissione Europea il 28 Luglio 2021. Termine dello status quo: 29 ottobre 2021

Numero di notifica: 2021/513/I (Italia)

Data di ricezione: 28/07/2021

Termine dello status quo: 29/10/2021

Le disposizioni riportate nello schema di regolamento oggetto della notifica riguardano l’inserimento di nuovi acciai inossidabili nella lista positiva di cui all’Allegato II – sezione 6 del Decreto Ministeriale 21 marzo 1973. Un acciaio è inserito nella parte A (acciai inossidabili individuati da sigle previste dalle norme europee o internazionali) mentre l’altro nella parte B (acciai individuati con l’analisi chimica di colata, in assenza di sigle previste dalle norme europee o internazionali).

L’emanazione del regolamento di che trattasi si rende necessaria per aggiornare la lista positiva degli acciai inossidabili autorizzati per la produzione di oggetti destinati al contatto con gli alimenti, a seguito di richieste documentate di imprese del settore.

 Art. 1

1. L’allegato II, sezione 6: “Acciai inossidabili” del decreto del Ministro della Sanità 21 marzo 1973 e successive modificazioni, è sostituita dall’allegato 1 al presente decreto.

 Art. 2

1. Le disposizioni di cui all’articolo precedente non si applicano agli oggetti di acciaio inossidabile legalmente fabbricati e/o commercializzati in uno Stato membro dell’Unione Europea o in Turchia ovvero legalmente fabbricati in uno degli Stati firmatari dell’Associazione europea di libero scambio (EFTA), parte contraente dell’accordo sullo spazio economico europeo (SEE), purché garantiscano un livello equivalente di protezione della salute.

Consulta il Testo del progetto