fbpx
Header
Ambiente-rifiuti-deposito-temporaneo-cassoni.jpg

Delibera SNAP 105/2021 - Linee guida sulla classificazione dei rifiuti

AGGIORNAMENTO DEL 23/8/2021

Pubblicato sulla GU di sabato 21/08, il decreto 47/2021 di approvazione delle “Linee guida sulla classificazione dei rifiuti” di cui alla delibera del Consiglio del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente del 18 maggio 2021, n.105, così come integrate dal sotto-paragrafo denominato “3.5.9 - Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico/meccanico-biologico dei rifiuti urbani indifferenziati”.
La delibera aveva ricevuto i primi di agosto, l'Ok delle regioni.

La linea guida è composta da 4 capitoli: il primo normativo, il secondo riporta l’approccio metodologico, il terzo riguarda l’elenco europeo dei rifiuti ed esempi di classificazione e il quarto i criteri metodologici per la valutazione delle singole classi di pericolo.
Questa l’inizio della introduzione normativa: I principali riferimenti normativi sulla classificazione dei rifiuti sono rappresentati, a livello comunitario, dalla direttiva 2008/98/CE e successive modificazioni e dalla decisione 2000/532/CE (e relative modifiche) e, su scala nazionale, dalla Parte Quarta del d.lgs. n. 152/2006, da ultimo modificato dal d.lgs. 116/2020. Le suddette normative richiamano però estesamente le definizioni e i criteri contenuti nelle disposizioni comunitarie relative alla classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele pericolose, con particolare riferimento ai regolamenti 2008/1272/CE (regolamento CLP) e 2008/440/CE (tabella 1.1). I vari atti normativi in materia di classificazione contengono inoltre rimandi ad altre disposizioni. … Per una conoscenza adeguata delle procedure da applicare ai fini della classificazione dei rifiuti è, pertanto, sempre necessaria un’attenta lettura della pertinente normativa comunitaria e nazionale.

Entrata in vigore: Non specificata