fbpx
Header
Sicurezza_Trasporto_pubblico.jpg

Trasporto Pubblico, Mobility Manager: Linee guida per l’informazione agli utenti e modalità organizzative per il contenimento della diffusione del Covid19

AGGIORNAMENTO DEL 2/9/2021

 Con l’Ordinanza Ministero della salute del 30/08/2021, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 01/09/20021, il Ministero della salute e il Ministero delle infrastrutture definiscono le Linee guida per l'informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del COVID19 nel trasporto pubblico aggiornando quelle già definite con il DPCM del 02/03/2021.
Gli ambiti interessati all’ordinanza sono:

  • il trasporto aereo,
  • Il settore marittimo e portuale,
  • Il trasporto su fune (funivie e seggiovie),
  • il servizio di trasporto commerciale e non di linea.

Nel documento si ribadisce l’importanza dell’articolazione dell'orario di lavoro, con ampie finestre di inizio e fine di attività lavorativa, al fine di modulare la mobilità dei lavoratori e prevenire conseguentemente i rischi di aggregazione connessi alla mobilità generale. Ugualmente, importante viene considerata anche la differenziazione e il prolungamento degli orari di apertura degli uffici, degli esercizi commerciali, dei servizi pubblici e delle scuole di ogni ordine e grado.

Per questo, nella ordinanza, viene data particolare rilevanza ai Tavoli Prefettizi che sono integrati, rispetto all'attuale composizione, dalla partecipazione del dirigente regionale della prevenzione sanitaria. Inoltre, i Tavoli potranno contemplare, per una diversificazione degli orari di lavoro delle imprese più rilevanti sul territorio e impattanti sulla mobilità, anche la partecipazione del mobility manager di area.

Nel documento vengono poi definite disposizioni e raccomandazioni generali, valide per tutte le modalità di trasporto, e le Raccomandazioni per tutti gli utenti dei servizi di trasporto pubblico. Infine vengono considerate le indicazioni per le singole modalità.

Queste le raccomandazioni generali per gli utenti:

  • non usare il trasporto pubblico se si hanno sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore);
  • acquistare i biglietti preferibilmente in formato elettronico, online o tramite app;
  • usare, oltre ai casi espressamente previsti, sempre la mascherina chirurgica o altro dispositivo di protezione individuale di livello superiore negli spazi al chiuso o anche all'aperto nel caso in cui non sia assicurato il distanziamento interpersonale di un metro;
  • seguire la segnaletica e i percorsi indicati all'interno delle stazioni o alle fermate mantenendo, ove possibile, la distanza di almeno un metro dalle altre persone ed evitando assembramenti, ove cio' non sia possibile indossare una mascherina chirurgica o un dispositivo di protezione individuale di livello superiore;
  • utilizzare le porte di accesso ai mezzi indicate per la salita e la discesa, rispettando, ove possibile, la distanza interpersonale di un metro;
  • sedersi solo nei posti consentiti, mantenendo, ove prescritto, il distanziamento dagli altri occupanti;
  • evitare di avvicinarsi o di chiedere informazioni al conducente;
  • nel corso del viaggio, igienizzare frequentemente le mani ed evitare di toccarsi il viso.