Header

PRIMI INDIRIZZI OPERATIVI PER FUNZIONI REGIONALI PER IMPIANTI TERMICI

SEGNALAZIONE AGGIORNAMENTO NORMATIVO 15/01/2016

Delibera n. 1300 del 29-12-15
Primi indirizzi operativi per lo svolgimento delle funzioni amministrative regionali in materia di controllo degli impianti termici 

(Pubbl. su BURT N.52  del 07-01-16) 



Il testo in oggetto, anche in considerazione della delibera 1228-15 di cui sopra, definisce gli indirizzi operativi per lo svolgimento delle funzioni amminisitrative regionali in considerazione anche del passaggio delle competenze alla Regione. Per quanto riguarda ambiti provinciali ad eccezione di Grosseto, il passaggio di competenze avverrà con un percorso specifico che si concluderà il 01/07/2016.

Gli indirizzi qui pubblicati sono quindi validi solo per la Provincia di Grosseto.

Con la delibera inoltre si invita le altre province ad eccezione di Grosseto ad effettuare sulla materia impianti termici solo attività di studio e cura del catasto impianti.

Ecco quanto deliberato dalla Regione:

1-       di approvare, per le motivazioni espresse in narrativa, le “disposizioni e istruzioni operative in materia di controllo degli impianti termici”, in allegato A al presente atto, da applicarsi dal 1° gennaio 2016 alle funzioni, nella stessa materia, relative all’ambito già di competenza della Provincia di Grosseto;

2-       di individuare l’ammontare dei contributi dovuti dai responsabili di impianto per lo svolgimento delle attività di competenza regionale di accertamento ed ispezione degli impianti termici, come in allegato B al presente atto, da applicarsi dal 1° gennaio 2016 nell’ambito già di competenza della Provincia di Grosseto;

3-       per gli ambiti già di competenza delle altre province, di invitare le stesse Amministrazioni Provinciali, nelle more della decisione consiliare sulla PdL n.3 approvata dalla Giunta regionale nella seduta del 09/12/2015 (Riordino delle funzioni delle province e della Città metropolitana. Modifiche alle leggi regionali 22/2015 e 70/2015), ad effettuare sulla materia degli impianti termici solo attività di studio e cura del relativo catasto impianti;

4-       di riservarsi l’eventuale adozione di modifiche ed integrazioni del presente provvedimento una volta completato il subentro della Regione nelle funzioni di che trattasi.