fbpx
Header

SALUTE E SICUREZZA: NUOVI INTERPELLI

SEGNALAZIONE AGGIORNAMENTO NORMATIVO 13/11/2015

NUOVI INTERPELLI in materia di salute e sicurezza   


(Pubbl. su sito Ministero del lavoro e delle politiche sociali – sezione salute e sicurezza  il 03-11-2015)




La Direzione Generale per l'Attività Ispettiva informa che sono disponibili le risposte ai seguenti quesiti:   

• Applicazione del DPR 177/2011 - ambienti sospetti di inquinamento o confinati - al d.lgs. n. 272/1999

• Aggiornamento del formatore-docente ai sensi del decreto interministeriale 6 marzo 2013

• Applicazione della normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro in tema di sorveglianza sanitaria e di visita dei luoghi di lavoro da parte del medico competente

• Istituto della delega di funzioni di cui all’art. 16 del d.lgs. n. 81/2008

• Corrispondenza tra codici Ateco e formazione RSPP

Ø  Interpello n° 10/2015 – risposta relativo all’applicazione del DPR 177/2011 - Ambienti sospetti di inquinamento o confinati – al Dlgs n° 272/1999 – Il documento è elaborato in risposta ad una istanza presentata da Confindustria  per conoscere il parere in merito all’ambito di applicazione del DPR 177/2011 con riferimento alle attività di manutenzione, riparazione e trasformazione navale disciplinate  dal Dlgs 192/1999.

Ø  Interpello 9/2015 – risposta al quesito relativo il decreto interministeriale 06-03-2013 -  la federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e Coordinatodi della Sicurezza ha avanzato interpello relativo ai Dm06-03-13 suio criteri di qualificazione della figura del formatore in particolare rifeirmento ai termini per l’aggiornamento

L'obbligo dì aggiornamento si articola in due diverse modalità, il formatore-docente è tenuto alternativamente:
1. alla frequenza, per almeno 24 ore complessive nell'area tematica di competenza, di seminari, convegni specialistici, corsi di aggiornamento, organizzati dai soggetti di cui all'articolo 32, comma 4. del d.lgs n. 81/2008 s.m.i.. Di queste 24 ore almeno 8 ore devono essere relative a corsi di aggiornamento;
2. ad effettuare un numero minimo di 24 ore di attività di docenza nell'area tematica di competenza.
Con il termine "altemativamente" il legislatore ha inteso dare la possibilità al formatore-docente di scegliere liberamente la tipologia di aggiornamento più confacente alla sua figura

Ø  Interpello n° 08/2015 – risposta a due questiti di applicazione della nromativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro in tema di sorveglianza sanitaria e di svolgimento del ruolo di medico competente.  

La richiesta di essere sottoposto a visita medica da parte del medico competente, ove nominato, può essere avanzata da qualsiasi lavoratore, indipendentemente dal fatto che lo stesso sia o meno già sottoposto a sorveglianza sanitaria, con l'unico limite che il medico competente la ritenga accoglibile, in quanto correlata ai rischi lavorativi.
In merito al quesito, relativo all'obbligo per il medico competente di visitare i luoghi di lavoro, la Commissione, considerato che tale obbligo è strettamente correlato alla valutazione dei rischi, ritiene che la visita agli ambienti di lavoro debba essere estesa a tutti quei luoghi che possano avere rilevanza per la prevista collaborazione con il datore di lavoro e il servizio di prevenzione e protezione

Ø  Interpello n° 07/2015 – risposta al questito di delega di funzioni di cui all’articolo 16 del Dlgs 81/08 –

Ø  Interpello n° 06/2015 – risposta al questito relativo ai codici Ateco e Formazione RSPP. L’interpetto in questione è stato elaborato in risposta del’istanza in merito all’applicazione dell’aggordo Stato regioni 26-01-2006 e la nuova classificazione ATECO 2007.

Ne consegue, quindi, che un'azienda, individuata da un determinato codice Ateco 2007, per poter valutare il maerosettore di riferimento ai fini della determinazione del Modulo B dell 'Accordo in parola, dovrà consultare le tavole di raccordo tra Ateco 2007 e Ateco 2002.