Header

LEGGE DI CONVERSIONE 125: MODIFICHE RILEVANTI IN TEMA DI RIFIUTI E AIA

SEGNALAZIONE AGGIORNAMENTO NORMATIVO 25/08/2015

Legge di conversione n. 125 del 06-08-2015 recante:

«Disposizioni  urgenti  in  materia di  enti  territoriali. Disposizioni  per  garantire  la  continuità dei dispositivi di sicurezza e di  controllo  del  territorio. Razionalizzazione  delle spese del Servizio sanitario nazionale nonchè norme  in  materia  di rifiuti e di emissioni industriali. ».            

(Pubbl. su GU N. 188 del 14-8-2015 - Suppl. Ordinario n. 49 ) 



E’ stato pubblicata la Legge di conversione del DL 78/2015 che, come già accennato nella segnalazione dei primi di agosto, apporta modifiche in tema di rifiuti ed AIA.




Caratteristica ecotossico
Le novità sono state introdotte al fine di classificare idoneamente i rifiuti e rendere corretta la gestione dei centri di raccolta. Per questo la caratteristica ECOTOSSICO HP-14 deve essere attribuita secondo quanto disposto dall’accordo europeo ADR per la classe 9 M6 eM7, questo in attesa dei nuovi criteri europei.

AIA
Per quanto riguarda l’AIA il testo riporta le disposizioni che consentono di continuare l’esercizio delle attività in base alle autorizzazioni previgenti anche dopo il 7/07/2015 per le attività che operano già nel rispetto dei requisiti previsti dalla Direttiva 2010/75 (recepita del Dlgs 46/2014) e secondo le disposizioni del decreto 46/2014. In questo caso il testo della legge riporta esattamente quanto previsto dal decreto legge 92/2015.

Nuove definizioni codice Ambientale Dlgs 152/2006
Anche in questo caso viene riportato nel testo di legge quanto previsto dal Decreto legge 92/2015 che quindi non sarà convertito. Le nuove definizioni riguardano produttore di rifiuti, raccolta, deposito temporaneo, luogo di produzione:

Produttore – è anche il soggetto al quale sia giuridicamente riferibile la produzione

Raccolta – si precisa che il deposito è solo quello preliminare alla raccolta

Deposito temporaneo – viene considerato ora anche il deposito preliminare alla raccolta ai fini del trasporto di detti rifiuti in impianti di trattamento

Luogo di produzione – si deve intendere l’intera area in cui si svolge l’attività che ha determinato la produzione



Queste novità sono in vigore dal 15/08/2015