Header
cover_eventbrite.jpg

Ecol Studio alla fiera Ipack-Ima 2018: sarà possibile una mini consulenza gratuita!

Ecol Studio partecipa per la prima volta alla fiera per l’industria del processing e packaging Food e non Food e si presenta con una formula diversa e originale per andare incontro alle esigenze del suo pubblico.

Allo stand A41 - Pad. 1, metteremo a disposizione i nostri esperti per una consulenza professionale strutturata in veloci sessioni gratuite di training e approfondimento specifici in tema MOCA e SICUREZZA MACCHINE.

Sono molte le aree e le tematiche in cui Ecol Studio lavora e che incontrano il pubblico e gli operatori del settore di Ipack-Ima e altrettante le soluzioni che si sposano perfettamente con le tecnologie e i prodotti in esposizione alla fiera.




Ecol Studio ha deciso di focalizzarsi su due temi particolarmente cari: la conformità della sicurezza dei macchinari e l’idoneità al contatto alimentare e di affrontarli in modo attivo per rispondere ad esigenze personali e specifiche di ogni realtà.

Allo scopo di chiarire queste dinamiche, sullo stand Ecol Studio al Pad.1 stand A41, i nostri esperti Sicurezza Macchine e MOCA, metteranno a disposizione il proprio know-how proponendo delle sessioni gratuite di approfondimento: speed-date privati, incontri veloci e diretti nei quali i visitatori potranno affrontare tematiche specifiche di proprio interesse, riportare esempi e chiarire eventuali dubbi in materia.


Su Evenbrite trovate l’agenda completa degli speed-date. La pre-registrazione è già aperta e potete scegliere lo slot per voi più comodo.

Affrettatevi, i posti sono limitati!

Ci vediamo a Ipack-Ima!



Per la PRE – REGISTRAZIONE CLICCA QUI

Per avere informazioni o richiedere l'invito a questo o altri eventi organizzati da Ecol Studio, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




SICUREZZA MACCHINE

La Sicurezza delle macchine è uno dei tanti temi delicati che Ecol Studio affronta assieme ai suoi clienti.

Fabbricanti e Datori di lavoro devono assicurare la conformità dei macchinari presenti in azienda e, di conseguenza, la sicurezza dei lavoratori e dei consumatori che operano a contatto con macchinari di vari tipo secondo l’Articolo 70 del DLgs 81/08, il testo unico sicurezza e secondo la Direttiva Macchine 2006/42/CE.

Infatti, a seguito dei grossi cambiamenti tecnologici e commerciali e al significativo aumento del numero di macchinari immessi sul mercato UE, il Parlamento Europeo ha sentito la necessità di regolarizzare quest’ambito aggiungendo e modificando alcuni aspetti con una Direttiva che non può essere trascurata.

Attuare un piano di sviluppo in linea con la normativa europea (Direttiva Macchine 2006/42/CE) e con i regolamenti nazionali è fondamentale per porsi l'obiettivo di seguire quello che viene definito il principio di integrazione della sicurezza, al fine di assicurare la tutela dei propri lavoratori e garantire una continuità produttiva in piena sicurezza, efficiente e conforme.




MOCA

La normativa che ruota intorno aimateriali e oggetti a contatto con gli alimenti (MOCA), è in continua evoluzione e poco armonizzata con quella del resto dei Paesi europei e non solo. Il quadro legislativo che regolarizza l’idoneità al contatto alimentare è molto complesso e modificato regolarmente, basti pensare che solo per il DM 21/03/1973 sono state apportate almeno 50 modifiche.

Conoscere le corrette istruzioni per la produzione, trasformazione e distribuzione di MOCA non è quindi sempre semplice. Manager, Responsabili Qualità o Responsabili di produzione delle imprese di tutta la filiera MOCA, ad esempio, faticano ad avere un visione chiara e limpida delle violazioni elencate nel D. Lgs. 29/2017 (cosiddetto ‘Decreto Sanzioni’) è spesso necessario un approfondimento tecnico della normativa di riferimento per singoli casi specifici.